BARCELLONA ITINERARIO

BARCELLONA

Cosa visitare a Barcellona?

Barcellona è una città piena di musei, parchi, edifici di Gaudì e altre attrazioni turistiche.

Barcellona ha molto più da offrire, oltre alle attrazioni come la Sagrada Familia, il Parc Güell e il Camp Nou e noi ci abbiamo trascorso dei momenti meravigliosi

Plaça Reial

La più bella piazza di tutta Barcellona, con una fontana centrale, i portici, le palme ed i lampioni disegnati da Gaudí. Il tutto nel cuore del Barrio Gotico, centro della vecchia Barcellona, un quartiere labirintico pieno di splendidi edifici gotici, piazzette .

La Rambla

E’ la strada spettacolo di Barcellona, con i negozi, i chioschi ed i cafés all’aperto, ci sono i musicisti e gli artisti di strada, ma soprattutto tantissima gente, da metà pomeriggio alla tarda serata è letteralmente affollatissima, giovani ma non solo. E’ sulla Rambla che si affacciano il Gran Teatre del Liceu, il celebre teatro lirico di Barcellona, ed il Boqueria Market, il più bello dei mercati coperti di Barcellona, perfetto anche per pranzare.

La Rambla è un po’ come una favola, fatta di personaggi e volti bizzarri…ma attenzione, così come nelle favole, i personaggi a volte possono essere anche ingannevoli! Occhio ai venditori di “birra”, molto insistenti poiché non si può bere alcool per strada a Barcellona!!!

La Sagrada Familia

E’ il più grande dei capolavori di Gaudí, il suo progetto più ambizioso, un progetto per ora incompiuto: una basilica enorme, 3 differenti facciate e 18 torri che si elevano maestose verso il cielo, ad oggi ne sono state completamente realizzate solo 8 ma i lavori sono in corso. Il posto è davvero incredibile, un qualcosa di unico al mondo. Anche se l’impressione è che questo edificio in perenne costruzione darà davvero il meglio di sé solo una volta ultimato e tolte le grandi gru, che guastano il panorama e rovinano, a mio parere di parecchio, l’atmosfera. Se hai intenzione di visitare la basilica o salire sulle torri allora prenota il biglietto in anticipo online, è molto saggio farlo.

Casa Batlò

Decisamente il più poetico ed ispirato di tutti i progetti di Gaudì. E’ senza dubbio il luogo più fotografato della città, e anche se di proprietà privata (il biglietto per l’ingresso risulta abbastanza caro a mio avviso) troverai sempre fila all’ingresso.

Parc Güell

Come la Sagrada Familia non venne mai realmente completato. E’ una specie di parco delle favole, tutto ondeggiante, con grotte, insolite colonne che ricreano tronchi d’albero, case e torri fantastiche, incredibili statue e dragoni di ceramica scintillanti al sole, suggestive scalinate, stalattiti, fontane, pareti artificiali di roccia ed una panchina tutta colorata.

Barcelloneta

Una lingua di terra strappata al mare a due passi dal centro storico di Barcellona.

L’interno è un’ordinata trama di viuzze su cui sorgono case un tempo abitate dai pescatori della zona, e tipici bar di quartiere dove è possibile assaggiare alcune delle migliori tapas di Barcellona.

Il lungomare è frivolo e mondano.

Questa spiaggia è il luogo dove i giovani vanno a fare sport, i professionisti ricaricano le batterie dopo una giornata di lavoro e i turisti si rinfrescano con un tuffo.