Getting fully lost in Northern Thailand

Magnificent palaces, pristine beaches, stunning skyscrapers, and beguiling cultures, Thailand is a dream destination for adventurous travellers and we couldn’t miss it!!!

The country boasts a striking range of cultural traditions within its borders. From the ancient hill tribes set in spectacular mountains in northern Thailand to the laid-back beach culture in the south, you’ll find a wealth of people, customs, and one-of-a-kind experiences on Thailand travel explorations.

The mountains are perhaps the most significant feature of northern Thailand, serving as a geographic boundary that once protected the hill tribes from outside invasions. They are central to the way of life in northern Thailand; many serve as Buddhist religious sites and places of worship.

Some of the most popular Thailand tours include trekking through the hill tribe villages. The Lisu, descendants of Tibetan nomads, are known for their colourful and exotic clothing worn by the women. The Karen people came to Thailand from Burma in the 18th-century and are known for their uncanny abilities with elephants. For many visitors, a northern Thailand vacation would be incomplete without an elephant adventure, luckly now it is plenty of wild safari or orphanage where this animal are kept wild and free.

We spent only 12 days in Thailand that is why mom and dad decided not to go to the south.

We visited Chiang Mai and Bangkok, with no rush at all. If I really have to be fair and honest I wouldn’t go back to Bangkok, expecially with a baby… too busy, to expensive and too hard to move from a place to the other… maybe just too big for me. “Traffic jam” is the key word in Bangkok and unfortunately it is really bad every time of the day… and the night!

After few days in the capital we took a flight to Chiang Mai(you can even go by bus but it will take you 12 hours, while flights in Thai are quite cheap too). We immediately felt in live of this little town, you can easily reach in 7 minutes by taxi from the airport. Chiang Mai is excactly how you think Thailand should be, it is full of markets and really cool restaurants where having the best food in Thai. We actually had lots of fun wandering around the center with nothing to do, just exploring.

After more than 1 months of temple hunting we really weren’t in the mood of cultural tours, but we definitely couldn’t miss the Wat Phra That Doi Sutep the mist amazing temple I have ever seen so far. It is on top of the mountain and to go there you have to drive homies than 30 minutes far from Chiang Mai, but it totally worth it!

 


Magnifici palazzi, spiagge incontaminate, splendidi grattacieli e culture seducenti, la Thailandia è una destinazione da sogno per ogni viaggiatore avventuroso e non poteva mancare al nostro itinerario!!!

Il paese vanta una sorprendente gamma di tradizioni culturali all’interno dei suoi confini. Dalle antiche tribù montuose incastonate in spettacolari montagne nel nord della Thailandia alla rilassata cultura balneare del sud, troverai una miriade di persone, costumi e esperienze uniche attraversando tutta la Thailandia.

Le montagne sono forse la caratteristica più significativa del nord della Thailandia, che funge da confine geografico, e proteggeva le tribù delle colline dalle invasioni esterne. Sono centrali per il modo di vivere nel nord della Thailandia; molte servono come siti religiosi buddisti e luoghi di culto.

Alcuni dei tour più popolari in Thailandia includono il trekking attraverso i villaggi delle tribù delle colline. I Lisu, discendenti dei nomadi tibetani, sono noti per i loro abiti colorati ed esotici indossati dalle donne. I Karen sono venuti in Thailandia dalla Birmania nel XVIII secolo e sono noti per le loro misteriose abilità con gli elefanti. Per molti visitatori, una vacanza nel nord della Thailandia sarebbe incompleta senza un’avventura sugli elefanti, per fortuna ci sono ancora molti safari selvaggi o orfanotrofi dove questi animali vengono tenuti selvaggi e liberi.

Abbiamo trascorso solo 12 giorni in Thailandia, ecco perché mamma e papà hanno deciso di non andare al sud.

Abbiamo visitato Chiang Mai e Bangkok, senza alcuna fretta. Se devo essere sincera e onesta, non tornerei a Bangkok, specialmente con un bambino … troppo impegnativo, troppo costoso e troppo difficile per gli spostamenti da un posto all’altro … forse semplicemente è troppo grande per me . “Traffic jam” è la parola chiave a Bangkok e sfortunatamente il traffico è davvero terribile in ogni momento della giornata … e della notte!

Dopo pochi giorni nella capitale, abbiamo preso un volo per Chiang Mai (puoi anche andare in autobus ma ci vorranno 12 ore, mentre i voli in thailandia sono abbastanza economici). Ci siamo sentiti subito in sintonia con questa piccola città, che puoi facilmente raggiungere in 7 minuti di taxi dall’aeroporto. Chiang Mai è esattamente come pensi che la Thailandia dovrebbe essere, è piena di mercati e ristoranti davvero fantastici dove mangiare il miglior cibo thailandese. In realtà ci siamo divertiti un sacco a perderci in giro per il centro senza nulla da fare, solo esplorando.

Dopo più di un mese a caccia di tempi non eravamo proprio in vena di visite culturali, ma non potevamo assolutamente perdere il Wat Phra That Doi Sutep, il tempio più bello che abbia mai visto finora. È in cima alla montagna e per andarci devi guidare 30 minuti fuori da Chiang Mai, ma ne vale assolutamente la pena!


 

3 Replies to “Getting fully lost in Northern Thailand”

Leave a Reply